Atalanta col fiatone, Fiorentina spietata: il mondo ribaltato in 60 giorni

La Dea non riesce a ingranare e perdendo stasera rischia di veder sfumare un vantaggio gigantesco a febbraio, quando i viola erano sprofondati a -17

Il 12 febbraio era addirittura -17, mentre vincendo stasera il ritardo della Fiorentina rispetto all'Atalanta potrebbe assottigliarsi ad appena 4 punti: tredici punti recuperati con otto partite sarebbero un’enormità. I nerazzurri si guardano alle spalle nervosi, i viola e il Bologna corrono e le piazze europee non sono così al sicuro, stante anche la possibilità che la Juve si veda restituiti dei punti.

Prima era la Fiorentina a stentare sotto porta, mentre Lookman e Hojlund volavano, mentre ora Cabral e soci sono spietati e gli uomini di Gasperini hanno perso la freddezza. Nove vittorie di fila e 11 risultati positivi tra tutte le competizioni, con un piede nella semifinale di Conference e un altro nella finale di coppa Italia. Invece l’Atalanta, pur senza il peso di impegni infrasettimanali, ha rallentato e conta con 47 reti il peggior dato degli ultimi cinque campionati dopo 29 gare giocate (nel 2020 erano 82...). Zapata e Muriel fanno due gol in due, Lookman assente stasera uno nelle ultime nove. Una squadra, scrive La Gazzetta dello Sport, col fiatone.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies