Pnrr e Stadio, Nardella pronto alle vie legali

Dopo il No della Commissione Ue il sindaco apre il fronte con il governo italiano

La Nazione si sofferma nuovamente sul tema Franchi. Sì, perchè questo dietro front del governo ha stupito un po' tutti. Quei 55 milioni erano stato stanziati proprio per lo stadio e non ci sono mai stati grossi problemi. Basta andare sul sito del Dipartimento per gli affari interni e territoriali del governo per verificare l’assegnazione effettiva delle risorse ai soggetti attuatori dei piani integrati selezionati dalle Città metropolitane. E’ scritto nero su bianco in venti pagine, esclusi gli allegati, che per il restyling dello stadio Franchi il Comune era come se avesse già in cassa i 55 milioni e tutte le procedure con norme antiriciclaggio per l’incasso. Proprio per questo motivo Nardella, nel caso in cui il governo dovesse opporsi a questo finanziamento, avrebbe tutte le carte in regole per andare per vie legali e difendere la sua posizione. Intanto il progetto potrebbe comunque procedere con il finanziamento dei 95 milioni del ministero della Cultura, cui si deve aggiungere la maggiorazione per le materie prime.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies