La Nazione: Aquilani e un futuro da predestinato

Il tecnico della Primavera pronto al grande salto

La Nazione si sofferma su Alberto Aquilani. La guida della Fiorentina Primavera rappresenta uno dei profili più interessanti sul panorama europeo. Lo dice De Zerbi, lo dice Sacchi, ma non solo. Aquilani si è dimostrato un tecnico capace di mostrare un calcio genuino, giovane e divertente. Ma soprattutto, l'ex centrocampista riesce a stare con i piedi per terra senza sognare o immaginare troppo. Ha capito, a sue spese, che serve calma e pazienza, soprattutto in questo mestiere.  Già, perché quando si pensava a lui come possibile ’traghettatore’ nel post Iachini (era entrato come collaboratore tecnico di Beppe) si realizzò che sarebbe stata la soluzione meno traumatica per la squadra; la meno adatta però per Aquilani. Troppo alto il rischio di ’bruciarlo’ e alla fine la scelta si è rivelata azzeccata (la sua e quella della società). Chissà se in futuro, la Fiorentina rifletterà sulla sua posizione e perchè no, anche in prima squadra.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies