De Sisti: “Scudetto ’82? Avremmo vinto lo spareggio. Volevo Voeller, non Socrates”

L’ex viola Giancarlo De Sisti è stato intervistato dal Corriere dello Sport: “Pesaola? Uomo speciale. Fumava anche quando dormiva, ci costringeva ad ascoltare Peppino Gagliardi per caricarci. Scudetto ’82? Quello spareggio con la Juventus non doveva esserci, l’avremmo vinto noi perché stavamo meglio. Passarella? Una volta a Seattle stese due malintenzionati che circondarono Antognoni. Socrates? Non c’entrava nulla con la mia Fiorentina. Mi chiesero di scegliere tra Rummenigge e un giovane Voeller, chiesi il secondo ma mi sarei accontentato di Cantarutti, arrivò lui. Antognoni? Lo metto con i Rivera, il più forte di tutti, i Baggio e i Totti”.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies