Commisso: “I tempi per lo stadio sono lunghi, ma non per colpa mia. Se servono 10 anni, non lo faccio”

Il presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ha parlato anche di questioni esterne alla fondazione Meyer in conferenza stampa: "Stadio? Sono colpito, credevo che negli ultimi 20 anni la questione fosse arrivata ad un punto più avanzato, invece non è così. Non posso se la via non è libera, quindi serve tempo, ma non per colpa mia. Voglio rispettare le leggi ed i costumi italiani, quindi mi servirà tempo, ma voglio ringraziare tutto. Stadio e Centro Sportivo? In due mesi ci potrà essere la decisione definitiva e si inizierà a lavorare per costruire nel tempo più rapido possibile. Per lo stadio abbiamo molte opzioni, ad alcune siamo più vicini, ad altre più lontane. Ogni situazione presenta problemi, di tempistiche, tasse, location e via dicendo. Per trent’anni non è stato fatto nulla, vediamo cosa succederà nei prossimi mesi. Il percorso si deve fare, ma se servono dieci anni per lo stadio non lo faccio".



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies