Tutti a lezione da Franck: Ribery è cuore, anima ed estro. E San Siro lo omaggia

L’ex Bayern trascina i viola a San Siro e si prende la standing ovation

Tutti i commenti sono per lui, tutti gli occhi pure. Franck Ribery, in una sera di San Siro, ha deciso di prendersi la scena come solo lui sa fare. Un tenore alla Scala – così lo definisce questa mattina il Corriere Dello Sport che sa infondere fiducia con il suo ampio repertorio calcistico e con giocate di altissima classe, così come già aveva mostrato con la Juve. Montella si coccola il suo asso e Firenze lo acclama: lui si prende una standing ovation al momento della sua uscita dal campo da un San Siro in piedi che applaude sincero. Se n’è accorto più di tutti Musacchio, che ha tentato di fermarlo ma ha finito per autoeliminarsi.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies