De Paul e la Fiorentina, i Promessi Sposi rimasti tali

L’argentino, rimasto a Udine, atteso da avversario

Rodrigo De Paul e la Fiorentina si sono cercati a lungo, ma si incontreranno – da avversari – soltanto domenica a pranzo. La Repubblica nella sua edizione fiorentina in edicola oggi si concentra sull’argentino dell’Udinese, club che non intende fare sconti, tantomeno a gennaio. Eppure il nome di Don Rodrigo era in cima alle liste di gradimento di Pradè e Barone, per qualità e duttilità. La richiesta di 40 milioni non si è mai abbassata, sebbene la società gigliata abbia fatto di tutto per provare ad abbassare le pretese friulane. E la panchina alla prima giornata, con annesso ingresso e assist vincente per Becao contro il Milan, era sembrata un segnale positivo: Niente, nessun accordo. Rifiutati più di 30 milioni, impossibile sostituirlo il 2 settembre.

De Paul ritrova la Fiorentina dopo la squalifica, e chissà che quella di domani non sia l’ultima visita con un’altra maglia…



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies