Antognoni: "Castrovilli incrocio tra me e Tardelli"

"Ribery è davvero incredibile"

Giancarlo Antognoni, club manager della Fiorentina, ha parlato dal forum organizzato alla Rinascente da SportWeek e Gazzetta dello Sport. Ecco le parole riprese dal nostro inviato: "La strategia di comunicazione è cambiata, il presidente comunica personalmente con la gente. Questo è determinante, dopo un momento in cui la Fiorentina era un po' triste. Il presidente Rocco ha portato questo entusiasmo che permette oggi di lavorare tranquilli e sereni. La squadra è stata ribaltata e serve un po' di tempo".

Su Ribery, ha aggiunto: "Un giocatore che si inserisce cosí velocemente non l'avevo mai visto. È un fuoriclasse e dopo Ronaldo ha vinto piú di tutti: vuol dire che il giocatore è valido sia dentro che fuori dal campo. Aiuta tutti a crescere, soprattutto i giovani. E il gesto di ieri di Castrovilli lo dimostra. È una persona umile che rispetta la squadra".

Inevitabile spendere due parole anche per Castrovilli: "Giocatore moderno, completo. Tecnico e fisico. Mi ricorda un misto tra Tardelli e un po' di Antognoni glielo do. Anche io dribblavo ma mi piaceva far fare gol ai miei compagni".

Curiosità intorno al nome di Pedro. Antognoni risponde: "È stato un acquisto importante per la Fiorentina. In questo momento non è al 100% ma non sta giocando solo per questo. Aspettiamo, poi ci sarà anche il centravanti. Vlahovic è un 2000: è promettente e ha già dimostrato di essere all'altezza. Questi giovani faranno bene ma ci vuole tempo".

E il giocatore migliore con cui abbia mai giocato? "Insieme Passarella, contro Maradona".



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies