La Nazione: Pedro è pronto, ma l'umore non è dei migliori

Il fratello e il procuratore lo definiscono arrabbiato ma carico per dare il suo contributo in campo

In attesa che arrivi il suo momento sul campo, l’umore di Pedro non è dei migliori. “Zangado”, ovvero arrabbiato, lo definisce chi gli sta vicino (il fratello Victor) e chi ne cura gli interessi (il manager Giugni e l’intermediario Nassif), ma carico per dare il suo contributo in campo. Come scrive La Nazione la condizione fisica del brasiliano stenta a fare passi avanti dopo quasi due mesi di allenamenti, e lo spazio in campo si è limitato ai minuti finali di Fiorentina-Parma. Nonostante questo sono già arrivate tante richieste, anche se l’intenzione è quella di tenerlo per tutta la stagione a Firenze. La visita di chi lo rappresenta punta a fare chiarezza su cosa non abbia funzionato in questi primi mesi di ambientamento, visto che Pedro è ormai ristabilito dagli acciacchi muscolari che ha avuto in estate.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies