Nardella: "Stadio? Mercafir perfetta, non può essere un ripiego. Commisso più espansivo di DDV”

Tanti i temi toccati dal sindaco a la Nazione

Su La Nazione troviamo una lunga intervista al sindaco di Firenze Dario Nardella, che tocca anche il tema Fiorentina dicendo la sua sul nuovo stadio alla Mercafir e su Rocco Commisso. Per quanto riguarda il tema stadio l’ex premier si è preso l’impegno di confrontarsi con la città e con le migliori professionalità italiane per disegnare la nuova vita del Franchi: “ciò che non capisco è una polemica ora sul futuro del Franchi dopo che la città da 20 anni chiede un nuovo stadio. Dov’erano questi signori in questi 20 anni?”.


Sulla Mercafir e la stima di 22 milioni per l’acquisto dei terreni il vecchio sindaco non si esprime perché “non è mia ma dei fiorentini e io ho il dovere di tutelare il patrimonio pubblico e valorizzarlo secondo le regole”. Ma di aree nel perimetro cittadino dove costruire il nuovo impianto “io non ne vedo. E poi non accetto l’idea che la Mercafir sia vista come un ripiego. E’ un’area perfetta raggiungibile con qualunque mezzo di trasporto pubblico e privato”. Su Commisso invece Renzi non ha dubbi: “Della Valle era una persona più riservata, meno loquace. Commisso è più espansivo e pure più loquace”.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies