Iachini: “Difficile pensare al calcio, ci adegueremo. Chiesa? Come Dybala, ci sto lavorando”

Le parole del tecnico viola

La Gazzetta dello Sport ha raggiunto telefonicamente Mister Beppe Iachini per parlare un po’ di calcio, ma inevitabilmente la chiacchierata inizia con le immagini di Bergamo, che hanno lasciato il segno, e con la speranza rappresentata dall’iniziativa Forza e Cuore. Il virus ha colpito anche in squadra, Iachini non nega di essere stato preoccupato ma conferma che Vlahovic, Pezzella e Cutrone stanno bene. “Ripartire? difficile pensare al calcio. La decisione spetta alle autorità competenti, noi ci adegueremo”. Del futuro sarà discusso in futuro, quel che è certo è che il tecnico marchigiano ha un rapporto speciale con Firenze e con la Fiorentina, per lui allenarla è un sogno.

“Ribery? Bisognerà vedere come e quanto avrà potuto lavorare, sarà lo staff medico a valutarlo. Chiesa è un ragazzo d’oro, ha grande futuro e ci siamo subito intesi. Sono felice che abbia grande voglia”. E poi arriva il paragone: Chiesa come Dybala, almento per tecnica in velocità, vivacità e rapidità; l’argentino, sostiene Beppe, è più attaccante, ma con Federico stanno lavorando. E i risultati non mancano.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies