Fiorentina, ennesimo anno di transizione. E Iachini ha le valigie pronte

E alla fine ci risiamo. Anche la stagione viola griffata 2019/’20 si concluderà con il timbro di un ennesimo anno di transizione. È evidente quando mancano poche partite alla fine di un’altra stagione travagliata, che non ha portato i risultati sperati e che vede i viola ancora in corsa per la salvezza. Ne dà conto Repubblica questa mattina in edicola, che sottolinea come le prestazioni sul campo dipendano anche da un allenatore ben conscio che non siederà su quella panchina nella prossima stagione e da alcuni giocatori probabilmente troppo distratti dal mercato. E nelle ultime ore è tornato di moda il nome di Luciano Spalletti, che Commisso vorrebbe portare a Firenze. Quel che è certo è che tre successi in dodici gare, ultimo dei quali (sofferto) sulla Spal in fondo alla classifica: Iachini ha sicuramente i suoi demeriti, ma anche gli investimenti – pesanti – fatti sul mercato non hanno dato i risultati sperati. Da Cutrone a Igor, passando per Agudelo, tutti giocatori che hanno quantomeno fatto fatica ad inserirsi. Certo, la pandemia è un’attenuante non da poco, ma c’è differenza fra identità di squadra e palla a Ribery e pregare.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies