Commisso: "Firenze merita uno stadio all'altezza della sua bellezza"

Il presidente aggiunge: "I tifosi devono capire che senza andare avanti con i ricavi è impossibile crescere nel lungo termine.

Rocco Commisso è intervenuto in diretta ieri sera nella trasmissione di Rtv38 “Salotto dello Sport”, tanti i temi trattati dal Patron viola, riportati da Violanews.com:

La gara con la Primavera

Ho visto giocatori nuovi, specialmente Amrabat che mi è piaciuto molto. Il goal di Castrovilli meraviglioso e pure quello di Vlahovic. Erano settimane che non vedevo giocare i ragazzi e ho visto un buon allenamento: sono contento.

Amrabat

Mi è piaciuto subito e ho detto a Pradè e Barone di prenderlo: eravamo in competizione col Napoli e Daniele lo ha portato da noi. Mi ha fatto molto piacere che il giocatore abbia scelto di venire a Firenze.

I viola convocati nel gruppo della Nazionale

Sono molto fiero del fatto che ci siano molti giocatori della Fiorentina covocati in Nazionale, non solo in quella maggiore, ma anche in Under 21 (Sottil, Ranieri e Cutrone) e in Under 20 (Cerofolini e Ponsi).

Lo stadio e il CS

Sul Centro Sportivo dico che non sono disposto a fare ulteriori cambiamenti: l’ho detto al nostro architetto Casamonti. Abbiamo già fatto molto per accontentare la Soprintendenza perché ci dia i permessi. La promessa che mi hanno fatto è che entro il 15 settembre possiamo quelli che mancano, per iniziare i veri lavori entro la fine dell’anno. Sembra che me lo facciano fare, mi auguro che fra un anno potremo cominciare ad ospitare tutte le nostre squadre, giovanili e femminile. Sono fiducioso che il nostro grande investimento – in euro non in dollari (ride ndr) – possa essere presto fruito dai nostri tifosi, che possano ammirarlo a Bagno a Ripoli. Sullo stadio ho già detto quello che penso: sembra la storia della povera Italia e dello stupido zio d’America. Firenze merita uno stadio bello, all’altezza della città più bella del mondo. La cosa migliore sarebbe che non ci fosse la Soprintendenza nel mezzo, la mia idea è che gli stadi non possono essere considerati monumenti. Se me lo avessero lasciato fare un anno fa adesso il cantiere sarebbe già a più di metà, a me non interessa un restyling.

Iachini

Beppe ha marciato alla media di circa 1,5 punti di media a gara, un ritmo quasi da qualificazione in Europa. Tutto questo senza avere a disposizione da subito Ribery, Kouame ed Amrabat. Credo che anche senza comprare nessuno la squadra sia già forte, è a posto così. Siamo già in condizione di fare meglio: non voglio essere mai più nella parte destra della classifica, lo ripeto.

Il mercato e le aspettative dei tifosi

Mi piace parlare di questo per essere il più chiaro possibile con i nostri tifosi. La Fiorentina viene da anni in cui i ricavi sono passati da oltre 100 mln di 12 anni fa, fino agli 87 dell’anno scorso. Quest’anno prevediamo di scendere a quota 82, questo vuol dire che le perdite saranno più grandi, circa 50 mln, senza considerare i giocatori. Lasciamo fare i dollari di Mediacom per un attimo. Quando abbiamo comprato la società è vero che non c’erano debiti, ma la situazione non era buona. Avevamo una grande quantità di giocatori, più di 40 che abbiamo dovuto girare in altre squadre. In Serie A non mi sento secondo a nessuno, lo dico da fondatore italo-americano della Mediacom. I tifosi devono capire che senza andare avanti con i ricavi è impossibile crescere nel lungo termine. Se mi dite dell’Atalanta vi dico di andare a vedere i numeri dopo l’acquisizione in Serie B di Percassi. Noi abbiamo fatto meglio dell’Atalanta al primo anno di gestione societaria e ascoltate Rocco: abbiamo bisogno di tempo, non possiamo fare tutto in un giorno. Rocco è ricco, ma la Fiorentina no. Ho dei sogni, tanti progetti ed idee, ma li tengo per me.

Chiesa

Su Federico dico che fino ad oggi, anche l’anno passato, non abbiamo mai ricevuto una richiesta scritta da nessuna squadra al mondo. Non è vero che sul piatto c’erano delle offerte. A Chiesa voglio bene, gli ho detto che se vuole e arriva l’offerta giusta può andare. Vlahovic ha fatto una buona stagione, mi ha fatto innamorare a Chicago, uno dei primi che vedendolo giocare mi ha colpito. Spero che sia una buona annata per lui, è un bravissimo ragazzo. Credo che abbiamo una buona squadra, in tutti i reparti. Certamente se arriva una buona occasione siamo pronti a coglierla. Il rinnovo di Chiesa? Prima o dopo se vorrà rimanere alla Fiorentina ci dovremo sedere ad un tavolo. Ancora la frusta non l’ho mai tirata fuori alla Fiorentina, ma ogni tanto serve…

La Primavera e il primo trofeo dell’era Commisso

Credo che mio figlio Giuseppe abbia scialato, come si dice in calabrese. Complimenti a loro, li ho seguiti in televisione e sono stati bravissimi. E’ quello che voglio vedere nelle mie squadre: unione e grande spirito per lavorare tutti insieme.

Sulla riapertura degli stadi ai tifosi

Penso che si debba procedere con riaperture graduali, ma il pubblico, i tifosi, sono fondamentali per il calcio italiano, per la Fiorentina e in generale.

Fiorentina Femminile

Avevo il dubbio sul valore della rosa rispetto a quella dell’anno scorso. Ho parlato col mister Cincotta, con Elena Turra e anche con la nuova bomber Sabatino che ha già segnato 5 goal in due sole partite. Penso che il Centro Sportivo possa dare una bella mano e che le ragazze siano coloro che lo aspettano maggiormente.

Ritorno a Firenze

C’è la possibilità di riuscire prima dell’esordio in campionato, ma non voglio fare promesse che non posso mantenere. Sono lontano da febbraio e per via dei protocolli sanitari non ho la certezza di poter volare a Firenze.

Sorteggio calendario

Basta non cominciare come l’anno scorso con due sconfitte. L’importante è che l’arbitraggio sia uguale per tutti, né migliore ma neanche peggiore di quello riservato agli altri. Spero che quest’anno ci sia più attenzione ad ogni caso rivedibile al Var. Il fuorigioco è un problema che abbiamo risolto con la tecnologia, perché non si può fare lo stesso con i rigori? Dobbiamo rivedere tutti gli episodi, così da non creare discussioni e discriminazioni. Sull’arbitraggio penso che tutti i club la pensino allo stesso modo: deve essere uguale per tutti.

Saluto ai tifosi

Sempre forza viola. Ai tifosi dico che spero di venire presto con mia moglie, prima della fine del mercato. Ci sono delle cose delle quelli devo occuparmi personalmente: per la squadra e per le infrastrutture.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies