Chiesa, deadline per la cessione fissata a sabato. Pressing Manchester United, la Juve…

Nell’ultima settimana tutto può succedere”. Lo ha ammesso Rocco Commisso sabato sera, e infatti saranno sette giorni di fuoco per capire il futuro di Federico Chiesa. Una cosa è sicura, scrive il Corriere Fiorentino: la Fiorentina non è disposta a cederlo nelle ultime 24/48 ore. La deadline ad una sua eventuale rinuncia è fissata per sabato, anche perché per Pradè e Barone ridursi allo sprint per reinvestire i (tanti) soldi sarebbe un rischio troppo grande. Una cosa però è sicura: dopo lo strappo dell’estate scorsa, Chiesa non rinnoverà, ma Commisso è disposto a lasciarlo partire solo a determinate condizioni.

Il Manchester United ha fatto sul serio, mettendo sul piatto 50 milioni. Il ragazzo ha però fatto intendere di non voler andare all’estero, ma vorrebbe restare in Italia per giocarsi al massimo le carte per il prossimo Europeo. Nessuno ad oggi dentro i confini nazionali può permettersi certe cifre. Non può il Milan, non può l’Inter e, al momento, non può la Juventus. Uno stallo che va avanti da mesi ma che ora dovrà giocoforza sbloccarsi. In un senso, o nell’altro.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies