Corriere Fiorentino: Una viola al ribasso, da gennaio la rosa si è svalutata di circa 16 milioni

Dalle prestazioni negative al valore dei calciatori Commisso rischia di perdere milioni di euro anche sul mercato

Gioco balbettante, risulati deludenti e una classifica tutt’altro che promettente stanno progressivamente svalutando le “quote tecniche” della Fiorentina in questo avvio di stagione. Gara dopo gara il valore dei singoli calciatori sta scendendo, un passivo che il Corriere Fiorentino stima in 16 milioni di euro. La crisi d’identità e le ripetute delusioni si stanno ripercuotendo in maniera pesante e senza sosta da un anno a questa parte. Se con Montella si era evidenziata la crisi di risultati, dall’arrivo – ormai quasi un anno fa – di Beppe Iachini questo trend non ha invertito la rotta e solo la cessione di Federico Chiesa ha assicurato un rientro economico nei prossimi anni. Anche chi è arrivato nelle ultime sessioni di mercato non ha ripagato l’esborso economico sostenuto, e sta vedendo scendere inesorabilmente scendere le sue quotazioni.

Con la Fiorentina che sta progressivamente vedendo scendere il valore dei suoi calciatori il Corriere Fiorentino analizza nel dettaglio chi si è svalutato di più da un anno a questa parte. Milenkovic e Pezzella confermano questa tendenza preoccupante, così tra prestazioni e rinnovi che non arrivano i due hanno visto la loro quotazione scendere complessivamente di 5 milioni. Coloro però che sembrano maggiormente in ribasso sono due esborsi importanti come Lirola e Duncan: arrivati entrambi dal Sassuolo per un totale di 30 milioni, adesso gli ex neroverdi valgono rispettivamente 10 e 13 milioni. Un potenziale passivo di 7 milioni che la Fiorentina non si può permettere. In attacco altre note dolenti: secondo Transfermarkt, Vlahovic vale 16 milioni rispetto ai 18 di pochi mesi fa, Kouamé costa 17,5 rispetto ai 22,5 pre infortunio e Cutrone 15,5 a dispetto di un’operazione che l’ha portato in viola per 19.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies