Prandelli, ecco come cambia la Fiorentina

Due moduli possibili: 4-2-3-1 o 4-3-3. Con Ribery, Callejon e Vlahovic nel tridente

Prandelli ha diretto appena un allenamento, ma intanto è già "campetti" mania. I giornali infatti si riempiono di ipotesi tattiche, su come cambierà la Fiorentina. La Nazione scrive che "è vero che col Genoa, in alcune circostanze, ha attinto anche alla difesa a 3, ma il punto di ripartenza potrebbe essere attorno ad un 4-2-3-1, con tutti i suoi successivi sviluppi, che potrebbero far variare il sistema di gioco in un classico 4-3-3. Anche perché, non mancherebbero le possibilità di mescolare le carte a disposizione. In difesa, per esempio, la cerniera principale sarà formata dai due centrali: ci sarà Milenkovic e, non appena avrà recuperato dal problema alla caviglia, Pezzella, oppure anche Martinez Quarta, che tornerà a disposizione dopo la squalifica scontata già per la ripresa del campionato contro il Benevento. A destra c’è poi sempre la soluzione Lirola, con Biraghi che andrebbe a trasformarsi nel gemello opposto, a sinistra. Sulla mediana, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Ci sarà Amrabat, che lo stesso Prandelli ha detto avere un «gran motore» e accanto a lui potrebbe agire Pulgar, finalmente recuperato dopo un avvio di stagione reso complicato dal Covid-19. Castrovilli, elemento che per la sua poliedricità tattica aveva da sempre intrigato l’ex Ct, si troverebbe in questo modo a muoversi tra i due «giganti offensivi», Callejon a destra e Ribery a sinistra. Là davanti, la sensazione è che possa spuntarla Vlahovic o, in alternativa Cutrone. Il tecnico di Orzinuovi vede Kouame più come una seconda punta di corsa e sarà così che l’ivoriano potrà dare il suo contributo più importante". Il Corriere dello Sport è ancora più netto: già ieri il neo tecnico avrebbe provato in allenamento il 4-2-3-1. 



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies