Tra i nodi da scogliere anche il futuro di Franck Ribery: rinnovo o addio?

Secondo la Nazione per il francese potrebbe esserci un rinnovo annuale con opzione sulla stagione successiva

L'edizione odierna de La Nazione parla del futuro di Franck Ribery aprendo le sue pagine sportive con il titolo: "Ribery, futuro in tre mosse". La certezza è che la prima mossa la farà Rocco Commisso, scrive il quotidiano. Forse appena tornerà a Firenze, forse dopo aver affrontato l’argomento rinnovo con Vlahovic. La priorità resta comunque la posizione contrattuale dell'ex Bayern. Da una parte c'è la possibilità che le strade si separino, dall'altra che si trovi la via per il rinnovo: ci sarà da capire se Ribery considera il suo stipendio base ancora sui 4 milioni oppure è disposto a riproporzionarlo. Ma andrà capito anche con quali prospettive la Fiorentina si presenterà ai nastri di partenza della prossima stagione. La trattativa per definire l’affare Ribery potrebbe prevedere un accordo annuale (giugno 2022), magari accompagnato da un’opzione per la stagione successiva. Opzione non automatica ma rinegoziabile, fissata in ogni caso su parti già sufficientemente chiare al momento della sottoscrizione del nuovo contratto



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies