Restyling Franchi: dal Recovery Fund in arrivo 95 milioni

Dopo il via libera del Ministro Franceschini emergono altri dettagli

A gennaio il sindaco Nardella aveva annunciato l’intenzione di intervenire sul Franchi a prescindere dalla Fiorentina. Ieri è arrivata la conferma, da parte del Ministro per la Cultura Franceschini, che parte dei soldi del Recovery Plan saranno destinati a questo progetto. Oggi La Nazione fornisce qualche dettaglio in più: già entro la fine di quest’anno ci sarà la decisione sul concorso internazionale di idee che avrà il via ad aprile, nel 2022 sarà completato il piano per il miglioramento sismico e nel giugno del 2024 si conta di posare la prima pietra. Dei 150 milioni previsti per la ristrutturazione, 95 dovrebbero arrivare dal fondo europeo. Un aiuto niente male, per un progetto che, chi lo sa, potrebbe attirare anche le attenzioni di Rocco Commisso.

Il Corriere Fiorentino aggiunge che proprio nel 2022 dovrebbero partire i primissimi lavori, ai quali sono interessati architetti di fama mondiale. 25 mila metri quadri di spazi commerciali, adeguamento agli standard UEFAm avvicinamento delle curve. E’ previsto anche un parcheggio interrato da 5mila posti e un’integrazione con la linea tramviaria da Rovezzano. In attesa di capire il da farsi per le altre infrastrutture e per l’interramento di Viale Paoli…



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies