La Nazione: il ritorno di Commisso il primo segnale sul fronte delle decisioni societarie

Da Berardi a Ikonè e Scamacca la parola del presidente sarà decisiva anche sul mercato

Il ritorno di Rocco Commisso a Firenze rappresenta un segnale importante per quel che riguarda la Fiorentina anche sul fronte delle decisioni societarie, mercato in primis. Già, perché se la squadra ha il suo bel da fare nel rettangolo verde, anche la dirigenza è al lavoro per puntellare il roster a disposizione di Italiano. Gli occhi sono sempre in casa Sassuolo ma, dopo l'ottima prestazione dei neroverdi a San Siro, il valore di Berardi e Scamacca difficilmente scenderà. L'esterno Campione d'Europa costa e costerà 35 milioni di Euro, Carnevali ha assicurato che non partirà a gennaio. Il centravanti invece aveva un prezzo, ai box di partenza, di circa 20 milioni, adesso siamo saliti a 27, tendente a 30.  Chi costa decisamente meno è Jonathan Ikoné: 18 milioni. La Fiorentina non si è ancora mossa ufficialmente per lui, la sensazione è che però basti davvero un colpo di telefono al Lille per mettere subito la trattativa in discesa. I Viola, verosimilmente, vorranno però prima fare un tentativo per Mimmo Berardi. Lo scrive La Nazione.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies