Opere pubbliche a rischio, i costi aumentano: rinunce in vista, il Franchi…

I fondi stanziati dal Governo sono insufficienti a coprire i costi di tutti gli interventi pianificati tra Comune, PNRR e React-eu: le spese salgono, ad esempio per lo stadio Franchi si passa da 150 a 200 milioni con il nuovo aggiornamento dei prezzi, e La Nazione scrive che se si sarà costretti a rinunciare a qualcosa anche ricorrendo a mutui, sarà data priorità alle opere più importanti o che hanno maggior bisogno di adeguamenti. Scegliere cosa lasciare indietro non sarà banale: l’elenco delle opere, tra teatri, palazzetti, prevenzione incendi, chiese, scuole, è lunghissimo ma destinato ad accorciarsi. Qualcosa, purtroppo, dovrà essere rimandato a un tempo successivo. Perché la coperta è corta.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies