Corriere dello Sport: Nico, l'essenziale

L'argentino sempre determinante

Irrinunciabile. Per Scaloni come per Italiano. Perfino il commissario tecnico dell’Argentina lo ha chiamato in extremis per le gare negli Stati Uniti contro Honduras e Giamaica, appena ha capito che la tallonite ha iniziato ad indietreggiare. Come riportato dal Corriere dello Sport Nico Gonzalez è tornato e gli ostacoli sembrano meno alti per Vincenzo Italiano che può iniziare a godersi il suo talento argentino, il grande assente di questo inizio di stagione. E proprio la sua mancanza potrebbe essere uno dei motivi principali delle difficoltà viola degli ultimi 15 giorni, prima del ritorno al successo nella sfida interna di domenica scorsa contro il Verona. In quella partita è entrato ed ha segnato, la rete del raddoppio che ha chiuso la partita. Fra l’altro è l’unico giocatore della Fiorentina che, fra campionato e coppa, ha segnato due gol perché tutti gli altri, centravanti compresi, sono fermi a uno. Nico ha fatto centro con Hellas nell’ultima uscita e contro il Twente nella partita di andata allo stadio Artemio Franchi. È quindi l’attuale bomber della Fiorentina, e adesso che sta bene è attesa la svolta. L’esterno argentino sa regalare giocate e soprattutto sa essere decisivo. In campionato è stato impiegato soltanto per 42 minuti a causa dell’infortunio che lo ha tenuto fuori per quattro gare consecutive: contro Napoli, Udinese, Juventus e Bologna.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies