Nuova vita col 4-2-3-1: qualità garantita con Bonaventura e Saponara

La Nazione si concentra sul nuovo modulo della Fiorentina con un articolo dal titolo "Il nodo del (falso) trequartista nel nuovo modulo più verticale". Il 4-2-3-1 - scrive Giampaolo Marchini - ha di fatto reso cruciale l’uomo alle spalle del centravanti di turno. Ad oggi Bonaventura è stato ottimo nell’interpretare il ruolo (e la posizione) in modo redditizio ed efficace. Prove generali a Genova con la Sampdoria e conferma definitiva mercoledì sera contro la Salernitana. I gol non sono nati a caso e non parliamo solamente di quelli messi a segno da Jack. Perché la palla filtrante piazzata sul biliardo da Saponara per Jovic è di quelle che avrebbe fatto esclamare all’indimenticato (e indimenticabile) Vujadin Boškov che «Un grande giocatore vede autostrade dove altri solo sentieri». Proprio così. I due senatori viola, dunque, sono gli unici che possono giostrare in quella posizione e che garantiscono qualità importante di cui ha per forza bisogno la Fiorentina per esprimere tutto il potenziale. E’ vero, c’è anche Barak che può ricoprire quel ruolo, anche se i tempi di gioco degli altri due al momento sono superiori. Poi l’ex Verona è molto più duttile.



Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies



Lascia un commento
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies